CENTRO DIURNO PER ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI
Il centro diurno si pone a livello intermedio tra la domiciliarità e il ricovero in struttura protetta.
Lo scopo, o meglio gli scopi ed i motivi per cui far ricorso a tale servizio possono essere riassunti nei seguenti punti:
— Favorire la permanenza della persona malata nel contesto sociale e familiare di appartenenza, perché si condivide con la famiglia il carico assistenziale.
— Offrire un'assistenza globale calibrata su piani di intervento personalizzati.
— Finalizzare le azioni terapeutiche e assistenziali al mantenimento della abilità residue dell'anziano, preservando gli ambiti di autosufficienza il più a lungo possibile.
— Offrire sostegno alla famiglia riducendo il carico assistenziale del care-giver e prevenire situazioni estreme di stress psico-fisico.
PROGRAMMA DELLE ATTIVITÀ GIORNALIERE
Il programma di seguito descritto riguarda una giornata tipo. Nessuna delle attività in esso contemplate è prescrittiva per l'utente. Ogni attività che verrà presentata all'utente sarà sottoposta a valutazione relativamente al grado di gradimento e utilità in seno ad un progetto individuale. Ne consegue la necessità di dotare il programma medesimo di flessibilità, al fine di renderlo praticabile da parte di tutti gli utenti. Qualsiasi alternativa al programma tipo deve essere funzionale al raggiungimento degli obiettivi generali e specifici del Cento diurno e del P.A.
  10.30- 11.00 coffeè break, con succo , caffè o the.
  11.00- 12.00 attività di cura e assistenza alla persona, socializzazione e terapia occupazionale.
  12.00-13.00 Preparazione al pranzo e pranzo.
  13.00-15.00 riposo pomeridiano, attività di assistenza alla persona.
  15.00-16.00 Attività ricreative e occupazionali, cucina, giardinaggio, musica .
  16.00-17.30 Merenda e preparazione al rientro in famiglia.
N.B. All'interno delle attività quotidiane è previsto anche, qualora l'utente lo desideri la possibilità di usufruire del servizio del bagno assistito e di parrucchiera.